Cosa stai cercando?
Scegli la regione, il paese e la lingua
Purificatori d'aria esterno

Purificatori d'aria esterno

In tutto il mondo molti residenti delle città soffrono di respirare l'alta concentrazione di inquinanti presenti nell'aria ambiente.

Purificatori d'aria esterno per una migliore qualità dell'aria

La sfida: l'aria inquinata nelle città di tutto il mondo

Molti residenti delle città soffrono nel respirare l'alta concentrazione di inquinanti presenti nell'aria circostante. Fonti come il traffico e l'industria causano alte concentrazioni di particolato e biossido di azoto (NO2). In Germania e in altri paesi, i superamenti dei valori limite sono una costante fonte di discussione. Nelle aree ad alto traffico o nei luoghi con grandi emissioni e basso scambio d'aria, l'esposizione è particolarmente elevata e l'effetto sulla salute umana è dannoso. 

Questo vale, ad esempio, per le strade trafficate e le stazioni della metropolitana. Le persone con malattie respiratorie, gli anziani o i bambini non dovrebbero essere esposti ad alte concentrazioni di particolato o biossido di azoto. Circondarsi di aria pulita è una necessità di qualità della vita. Nei luoghi in cui le persone studiano, lavorano, fanno shopping o trascorrono il loro tempo libero, è importante essere circondati da aria pulita.

"Tre inquinanti principali causano danni significativi: La scarsa qualità dell'aria continua a danneggiare la salute degli europei, soprattutto nelle aree urbane, con particolato (PM), biossido di azoto (NO2) e ozono a livello del suolo (O3) che causano i danni maggiori".

Agenzia europea dell'ambiente: Qualità dell'aria in Europa, Relazione 2018

Le nostre soluzioni forniscono aria pulita in aree a rischio di inquinamento

Cubi filtranti

Guarda il video e scopri come funziona

Il cubo filtrante modulare MANN+HUMMEL aiuta a migliorare la qualità dell'aria in luoghi ad alto inquinamento atmosferico, come incroci di traffico o strade trafficate. Anche in aree particolarmente sensibili come cortili scolastici, parchi giochi o aree ristorazione, l'uso di cubi filtranti aiuta a ridurre in modo efficiente gli inquinanti atmosferici. La tecnologia cubo filtrante può anche essere integrata nell'infrastruttura esistente come fermate degli autobus o cartelloni pubblicitari (vedere griglie e quadrati filtranti). 

I cubi filtranti applicabili in modo decentrato sono in grado di trattenere più dell'80% del biossido di azoto (NO2), dell’ozono (O3) e delle polveri sottili contenute nell'aria circostante che viene trascinata all'interno. Il nucleo della tecnologia è un filtro combinato di nuova concezione, che include uno strato filtrante che trattiene il particolato. A causa dell'ampia superficie dei supporti aggiuntivi a carbone attivo altamente poroso, NO2 e O3 vengono assorbiti in modo molto efficace a una caduta di pressione e a un consumo energetico particolarmente bassi. 

A seconda dei requisiti, l'utilizzo di un sistema modulare consente di installare un certo numero di cubi filtranti uno sopra l'altro per formare una colonna filtrante. Una colonna filtrante con tre cubi filtranti è in grado di pulire 14.500 m³ di aria ogni ora. I cubi filtranti sono dotati di un'architettura di sistema meccatronica intelligente. I sensori disponibili registrano i dati sull'aria e sulle condizioni meteorologiche, nonché il livello di inquinamento e trasferiscono i dati su un cloud. In questo modo il sistema di filtranti si controlla da solo a seconda delle condizioni limite operative e ambientali e quindi consente di risparmiare sui costi energetici poiché la ventola funziona solo quando è necessaria.

Efficacia scientificamente provata dei cubi filtranti 

Già nel 2018, l'efficacia dei cubi filtranti MANN+HUMMEL è stata confermata in uno studio congiunto con il KIT (Karlsruhe Institute of Technology). Nel frattempo, l'efficacia di un'installazione su vasta area di colonne filtranti è stata dimostrata in test a lungo termine presso il Neckartor di Stoccarda, in Germania. Questa strada principale, molto frequentata, è stata per lungo tempo uno dei luoghi più inquinati della Germania dalle polveri sottili e dai gas nocivi. Informazioni più dettagliate sulla procedura e sull'impostazione dei test sono disponibili nella relazione finale del progetto pilota, elaborata di concerto con il Ministero dei Trasporti del Baden-Württemberg. 

Rispetto ad altre misure dei piani di controllo dell'inquinamento atmosferico delle città, l'installazione di una rete di cubi filtranti ha avuto più successo della media. Azioni come la conversione del parco veicoli in veicoli elettrici, l'espansione e la promozione del traffico su due ruote e dei trasporti pubblici, gli aggiornamenti software e la gestione del traffico sono tutte nella gamma a una cifra, molto bassa in termini di riduzione del biossido di azoto. Solo i divieti di circolazione sarebbero all'incirca equivalenti all'efficacia dei cubi filtranti, ma non solo limitano fortemente il traffico dovuto alle consegne e quello dei pendolari, ma tengono anche i consumatori lontani dai centri cittadini. Poiché i cubi filtranti puliscono l'aria senza influire sul flusso del traffico, sono adatti all'economia e allo stesso tempo proteggono residenti e passanti.

Procedura illustrativa di installazione di un cubo filtrante

La prima fase del progetto è lo studio dell'area circostante, che ha livelli particolarmente elevati di inquinanti. Che si tratti di un'area aperta su una strada trafficata, un cortile interno di un quartiere affaristico o una stazione della metropolitana parzialmente chiusa, i nostri esperti fanno calcoli per ognuna di queste condizioni e considerano diverse misure. Controllano dove le polveri sottili e l'inquinamento da NO2 sono più elevati e come gli inquinanti si diffondono nell'aria. Successivamente determinano quanti cubi filtranti sono necessari e dove devono essere installati nella rispettiva area. Con l'aiuto di una simulazione, questi piani vengono determinati internamente e quindi controllati da un ufficio di ingegneria indipendente. 

Un cubo filtrante richiede 1 m² di spazio e accesso all'elettricità. A seconda della posizione e delle esigenze del cliente, è possibile includere una base e una connessione dati. Una volta completata la preparazione dell'infrastruttura in loco, può iniziare l'installazione dei sistemi. Grazie a un'architettura di sistema intelligente, il cubo filtrante si controlla da solo a seconda delle condizioni operative e ambientali. Tuttavia, l'operatore può anche controllare le unità tramite telecomando e accedere al sistema in base alle esigenze.

Download

Progetti di riferimento

Domande frequenti

Informazioni generali

In molte città tedesche vengono superati i valori critici per il particolato e il biossido di azoto, con conseguenze per la salute degli abitanti delle città. MANN+HUMMEL ha sviluppato i Filter Cubes per ridurre la concentrazione di inquinanti in luoghi con aria particolarmente inquinata. Questi sono in grado di estrarre l'80% delle polveri sottili e del biossido di azoto dall'aria ambiente attratta con un fabbisogno energetico molto basso.

Come parte di un progetto pilota, le prime colonne Filter Cube sono state installate al Neckartor di Stoccarda nel novembre 2018 per proteggere i residenti ed evitare divieti di circolazione. A seguito dei risultati positivi nella riduzione dell'inquinamento da polveri sottili, MANN+HUMMEL ha aggiornato le costruzioni esistenti con combifiltri di nuova concezione nel luglio 2019. Questi permettono di catturare dall'aria non solo le particelle di polvere fine, ma anche il biossido di azoto.

Grazie al progetto pilota di successo al Neckartor, MANN+HUMMEL è la prima azienda che ha provato scientificamente l'effetto dei Filter Cubes. Questa verifica è stata prodotta in collaborazione con l'Istituto di Tecnologia di Karlsruhe e l'Agenzia statale per l'ambiente del Baden Württemberg.

Nel frattempo, abbiamo installato e commissionato 15 progetti in 3 continenti e pulito 1.640.000m/ ora di aria all'aperto. Per metterlo in prospettiva, questa è la quantità d'aria necessaria per coprire la domanda d'aria di 3.420.000 persone all'ora.

Dotati di ventilatori ad alta efficienza energetica, i Filter Cubes attirano l'aria dell'ambiente. Quest'aria viene filtrata con l'aiuto di filtri per particelle di polvere fine, rimuovendo le pericolose particelle di polvere fine dall'aria ambiente attratta. Se anche i valori di biossido di azoto o di ozono sono troppo alti, vengono utilizzati i cosiddetti filtri combinati. Questi hanno uno strato filtrante molto efficace per le polveri fini combinato con uno strato speciale di carbone attivo. Grazie alla sua grande superficie interna, il carbone attivo altamente poroso è in grado di assorbire NO2 in modo molto efficiente.  Questa combinazione di mezzi filtranti appositamente sviluppata permette una portata d'aria particolarmente alta con un consumo energetico molto basso allo stesso tempo. Questo purifica l'aria con un consumo energetico molto basso.

Il funzionamento delle colonne filtranti può essere regolato a piacere tramite un'unità di controllo e reagire così alla qualità attuale dell'aria. I sensori esterni registrano i dati dell'aria e del tempo, che vengono poi uniti e analizzati in un cloud. Il raggio effettivo di una colonna è di 15-20 metri. Per ottenere un effetto su tutta l'area all'interno di un certo tratto di strada, abbiamo bisogno di una rete di diverse colonne in cui i raggi effettivi si sovrappongono. Così un campo di filtraggio può ridurre gli inquinanti dell'aria polveri sottili e NO2 nell'area rilevante per le persone (ad esempio i sentieri) fino al 10-30%.

Secondo l'OMS, circa 4,2 milioni di persone muoiono ogni anno nel mondo a causa dell'inquinamento atmosferico esterno. La causa principale sono le polveri sottili (particolato), che possono penetrare in profondità nei polmoni e causare malattie (vedi grafico a sinistra: Quali dimensioni delle particelle sono pericolose per il nostro corpo).

Il biossido di azoto peggiora le allergie, danneggia le vie respiratorie e può contribuire alle malattie cardiache.

L'inquinamento da polveri sottili è particolarmente rilevante in particolari luoghi all'interno delle città. Molto spesso, queste emissioni più alte si trovano nei punti in cui tendono a trovarsi più persone. Questo è vero per i grandi incroci stradali, le stazioni della metropolitana, le fermate degli autobus o i sottopassaggi. I rischi per la salute in questi luoghi sono particolarmente alti.

Per alcuni gruppi, i rischi da agenti inquinanti sono superiori alla media. Le persone con malattie respiratorie, gli anziani o i bambini non dovrebbero essere esposti a concentrazioni maggiori di polveri sottili o di biossido di azoto.

L'aria pulita è un requisito fondamentale per la qualità della vita. Ovunque le persone studino, lavorino, facciano acquisti o passino il loro tempo libero, vogliono essere circondate da aria pulita. Nessuno vuole essere preoccupato per i valori delle polveri sottili.

Costruzione, costi, elettricità

Se è richiesta solo la riduzione delle polveri sottili dall'aria ambiente, si usano filtri antiparticolato fatti di materiali in microfibra altamente sviluppati. Nei nodi di traffico con un alto carico di biossido di azoto, si usano i cosiddetti filtri combi, che hanno uno speciale strato di carbone attivo oltre a uno strato filtrante altamente efficace per le polveri fini. Questo strato separa l'NO2 dall'aria ambiente tramite adsorbimento fisico, legame chimico e riduzione catalitica.

Ogni installazione Filter Cube è unica, quindi non possiamo menzionare prezzi standard. Il design (Filter Cube I, II, III) e il numero di Filter Cube dipendono da numerosi fattori, come la posizione, l'inquinamento, le condizioni del vento, ecc. Per richieste specifiche, si prega di mettersi in contatto con le persone di contatto in fondo alla pagina. Vi forniranno informazioni specifiche per la descrizione del vostro progetto.

Il consumo di energia dei nostri Filter Cubes III è di circa 1.500 W/h. Questo è paragonabile ad un aspirapolvere commerciale, ma con una portata d'aria 100 volte maggiore.

Le colonne filtranti richiedono un collegamento alla rete elettrica e non possono essere fatte funzionare in modo indipendente, per esempio con celle a combustibile.

La portata d'aria di una colonna Cube III è di 14.500 m3/h. Questo corrisponde a una stanza delle dimensioni di un campo da calcio con un'altezza di due metri.

Un Filter Cube III pesa circa 1.000 kg.

Le colonne filtranti sono alte 3,60 metri, hanno un ingombro inferiore a 1 m2 e ciascuna è composta da un massimo di tre componenti impilati, i cubi. I singoli cubi hanno una lunghezza laterale di quasi un metro.

I filtri vengono smaltiti come rifiuti domestici in conformità ai regolamenti esistenti. Non si tratta di un rifiuto pericoloso perché la polvere fine contenuta nel filtro non è più dannosa per la salute.

Vogliamo ottenere una riduzione dell'inquinamento da particolato e biossido di azoto in luoghi particolarmente inquinati. Utilizzando le moderne tecnologie di separazione e di catalizzazione, gli impianti di incenerimento dei rifiuti in Germania catturano le sostanze inquinanti pericolose come il biossido di azoto e il particolato su larga scala industriale in conformità con le norme ambientali. Ciò che rimane alla fine è la cenere che può essere depositata nelle discariche.

Effetto e prove

Il raggio effettivo di una colonna è di 15-20 metri. Per ottenere un effetto su tutta l'area all'interno di un certo tratto di strada, abbiamo bisogno di una rete di diverse colonne con raggi effettivi sovrapposti. Così un campo di filtraggio può ridurre gli inquinanti dell'aria di polveri sottili e NO2 nell'area interessata dalle persone (ad esempio i sentieri) fino al 10-30%.

Grazie al progetto pilota al Neckartor di Stoccarda, MANN+HUMMEL è la prima azienda che ha potuto dimostrare scientificamente questo effetto in collaborazione con KIT e LUBW.

Residenti e politica

A seconda della zona di installazione, si applicano diversi requisiti per quanto riguarda la protezione dal rumore. Questi sono definiti in un'istruzione tecnica nazionale per la protezione dal rumore (TA-Lärm). I nostri cubi filtranti sono conformi alle TA sul rumore.

A seconda della loro posizione e della vicinanza agli edifici residenziali, i singoli filtri sono regolati verso l'alto o verso il basso secondo i requisiti di legge.

Utilizziamo anche la tecnologia per l'isolamento acustico. Approfittiamo del nostro laboratorio di acustica e della nostra esperienza nella progettazione del suono, che abbiamo acquisito nell'industria automobilistica.

Le stazioni di misurazione sono installate dove l'esposizione agli inquinanti atmosferici è particolarmente alta. Il rischio per la salute dei residenti, dei pedoni e degli utenti della strada è di conseguenza elevato in questi luoghi. I Filter Cubes di MANN+HUMMEL migliorano la qualità dell'aria lungo i tratti stradali in cui sono posizionati. Non c'è un'influenza specifica e puntuale sui punti di misurazione.

Le colonnine filtranti MANN+HUMMEL fanno parte di una soluzione globale per il miglioramento della qualità dell'aria delle rispettive città. Insieme ad altre misure ancorate nei loro piani di controllo dell'inquinamento atmosferico, le nostre colonne possono offrire una protezione efficace contro il particolato e l'ossido di azoto in luoghi particolarmente inquinati.

Altri campi di applicazione

In luoghi con alti livelli di emissioni e basso ricambio d'aria, come le stazioni della metropolitana, la salute umana è particolarmente a rischio. Nelle fermate degli autobus o nelle stazioni ferroviarie, le persone sono esposte a un'aria temporaneamente inquinata. Anche qui la nostra tecnologia potrebbe essere utilizzata per migliorare l'aria e quindi proteggere la salute dei passanti. Diversi progetti Filter Cube sono in fase di pianificazione e realizzazione. Inoltre, i nostri sviluppatori stanno lavorando su ulteriori applicazioni per aree di ristorazione, lobby di alberghi, sale di aeroporti e siti sportivi, tra gli altri, e sull'integrazione della tecnologia nelle infrastrutture esistenti.

Le nostre soluzioni per una migliore qualità dell'aria nelle città

Filtra cubi

Il cubo filtrante modulare MANN+HUMMEL aiuta a migliorare la qualità dell'aria in luoghi con elevato inquinamento atmosferico e può anche essere integrato nell'infrastruttura esistente (vedi Filter Grid e Filter Square).

Griglie filtranti

La tecnologia può anche essere integrata in cartelloni pubblicitari per pensiline di fermate degli autobus, stazioni ferroviarie o in qualsiasi altro progetto personalizzato e infrastruttura disponibile.

Filtra quadrati

MANN+HUMMEL ha sviluppato i cosiddetti Quadrati Filtro, appositamente studiati per l'uso nelle stazioni della metropolitana.

Filtro antiparticolato sul tetto

Il filtro antiparticolato per polveri sottili di nuova concezione di MANN+HUMMEL migliora il bilancio delle emissioni dei veicoli catturando le emissioni del veicolo e filtrando le polveri sottili dall'aria ambiente.

Filtro antiparticolato sottopavimento

Il filtro antiparticolato per polveri sottili di nuova concezione di MANN+HUMMEL migliora il bilancio delle emissioni dei veicoli catturando le emissioni del veicolo e filtrando le polveri sottili dall'aria ambiente.

Filtro antiparticolato per polvere dei freni

In collaborazione con il suo partner di sviluppo Hitachi Automotive Systems, MANN+HUMMEL ha compiuto progressi sostanziali con il suo filtro antiparticolato per polveri dei freni, anche verso una migliore qualità dell'aria.

Filtro antiparticolato frontend

Come estensione della vasta gamma di iniziative volte a ridurre l'inquinamento da polveri sottili, MANN+HUMMEL ha sviluppato un'anteprima mondiale in collaborazione con HBPO.

Persone di contatto

Thomas Michalak

Thomas Michalak

Sales & Business Development Manager - Public Air Solutions