Cosa stai cercando?
Scegli la regione, il paese e la lingua

    

Regime di efficienza Eurovent 4/21

Una nuova definizione di efficienza energetica per i filtri dell'aria basata su DIN EN ISO 16890

Il 1° gennaio 2019 è entrato in vigore l'ultimo aggiornamento dello schema di efficienza energetica Eurovent. Sostituisce lo schema valido durante un periodo di transizione tra la vecchia norma di prova EN779:2012 e la norma ISO EN 16890:2016. 

A un anno dall'introduzione obbligatoria della ISO EN 16890 per l'efficienza dei filtri dell'aria, è stata aggiunta anche la definizione della classificazione energetica secondo le classi di efficienza ISO. Si basa sul consumo energetico annuale (kWh/a) specifico per ogni classe di efficienza ISO. La classificazione delle classi energetiche è cambiata. Nel vecchio sistema basato sulla norma EN779 c'era un valore energetico per ogni classe energetica da A+ a E. Nel nuovo sistema di classificazione ci sono cinque diversi valori energetici per ogni classe.

Nel vecchio sistema un filtro F7 classificato A aveva un consumo energetico compreso tra 800-950 kWh. Nel nuovo sistema un filtro F7 potrebbe essere compreso tra un'efficienza del filtro di ePM2.5 50-65% o ePM1 50-65%. Il rating A è ora molto più finemente dipendente dal rating di efficienza dichiarato.

Eurovent 4/21 - 2018 è strutturato per collocare una percentuale di prodotti in ogni categoria, quindi solo i migliori filtri raggiungeranno le classificazioni più alte.

  • Grado A+: 1%
  • Grado A: 5%
  • Grado B: 15%
  • Grado C: 30%
  • Grado D: 50%
  • Grado E: 50%

La definizione è più precisa rispetto al vecchio sistema secondo EN779. Ciò aumenta la trasparenza sul consumo energetico dei filtri per gli operatori di sistemi di climatizzazione e ventilazione e semplifica la selezione dei filtri.

Eurovent 4/21 – 2018 - Consumo energetico annuo (kWh/a) specifico per ogni classe di efficienza ISO

Tabella di classificazione Eurovent 1
Tabella di classificazione Eurovent 2
Tabella di classificazione Eurovent 3 Tabella 1: Limiti delle classi di efficienza energetica per ciascuna classe di filtraggio secondo EN ISO 16890:2016 misurati a 0,944m³/s

L'effetto a catena di questa ristrutturazione è che circa il 14% di tutti i prodotti sarà declassato da una classe A, anche quelli che rientrano appena al di fuori del nuovo limite. Va ricordato che le prestazioni di questi prodotti non si sono deteriorate in alcun modo e forniscono comunque un'eccellente efficienza energetica. Ora c'è solo più spazio per migliorare.

Vale anche la pena sottolineare la differenza di efficienza energetica tra ciascun grado di filtro. Un filtro F7 classificato A + potrebbe consumare la stessa quantità di energia di un M6 classificato B, ad esempio. Quindi è fondamentale scegliere un prodotto in base a ciò che è richiesto; non specificare eccessivamente il grado di filtro o effettuare una selezione in base alla cronologia degli acquisti. La chiave è scegliere il filtro che fornirà il corretto livello di pulizia dell'aria al minor consumo energetico possibile. Eurovent 4/21 è di grande aiuto nel farlo.

Eurovent 4/21 -2018 – Rating efficienza energetica filtrazione aria

Un filtro consuma energia creando una resistenza al flusso d'aria che lo attraversa. Questa caduta di pressione significa che la ventola di ventilazione deve lavorare di più per spostare l'aria. Lo sforzo richiesto è direttamente correlato all'energia consumata dal motore della ventola. Ci sono altri fattori che contribuiscono, ma in parole povere, se la caduta di pressione del filtro si abbassa, la ventola lavora meno duramente e consuma meno energia.

Eurovent 4/21- 2018 fornisce un metodo uniforme e validato per testare, classificare e presentare l'efficienza energetica di un filtro dell'aria, semplificando il confronto di diversi prodotti. I filtri  per polveri sottili secondo ISO EN 16890 con una dimensione frontale di 592 x 592 mm dei produttori partecipanti (certificati Eurovent) possono essere classificati.

A seconda del consumo energetico previsto, i prodotti ricevono quindi una delle sei valutazioni da A + (il migliore) a E (il peggiore). Per la certificazione dei filtri dell'aria presso Eurovent, i produttori di filtri presentano rapporti di prova da laboratori indipendenti per ciascun filtro. Eurovent controlla i dati ed effettua controlli a campione nei siti di produzione.