Novità

Aria pulita sul posto di lavoro

giovedì - 01 agosto 2019

Hai mai provato a lavorare seduto su una sedia davvero scomoda? O hai tentato di conversare con un collega in un ambiente con molto rumore? È probabile che se hai fatto una di queste cose, è stato molto più difficile del normale fare qualsiasi lavoro. 

Questo perché creare un ambiente di lavoro sicuro e confortevole riguarda tanto la produttività quanto la risoluzione di problemi di salute e sicurezza. In qualità di datore di lavoro, potresti essere obbligato a fornire sedie ergonomiche per i membri dello staff che devono stare seduti per lunghi periodi e protezioni acustiche per i dipendenti che lavorano in ambienti rumorosi. Ma farlo ha anche un buon ritorno commerciale. 

Infatti, l'Università di Warwick nel Regno Unito ha scoperto che i dipendenti felici erano in media il 12% più produttivi1. E uno dei maggiori fattori per il comfort e la salute dei dipendenti è l'aria pulita. Sia la qualità che la quantità di aria che un sistema di ventilazione fornisce in un ambiente di lavoro possono avere un impatto significativo sulla felicità, il benessere, la produttività e la presenza dei dipendenti. A stabilire entrambi questi fattori di qualità dell'aria è il sistema di filtrazione HVAC.

Riduci le assenze 

Il 92% della popolazione mondiale respira aria non sicura secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità². Ma mentre l'"inquinamento atmosferico" può evocare immagini di ambienti urbani pieni di smog, la qualità dell'aria non è solo una questione esterna. Gli ambienti interni sono in genere da 2 a 3 volte più inquinati rispetto all'esterno. E dato che trascorriamo circa il 90% del nostro tempo al chiuso, è la qualità dell'aria all'interno degli edifici che gioca un ruolo importante nella nostra salute.

Soprattutto se operi in aree ad alto inquinamento localizzato, proteggere il tuo team da contaminanti pericolosi fa parte della tua responsabilità come datore di lavoro. Ma non è solo una questione di salute e sicurezza, ha senso anche dal punto di vista aziendale. 

L'inquinamento atmosferico rappresenta circa 225 miliardi di dollari di perdita di reddito da lavoro ogni anno³. Anche se non puoi fare nulla per l'aria che i tuoi dipendenti respirano lontano dal lavoro, garantire un livello sicuro di qualità dell'aria nei tuoi edifici può avere un effetto straordinario sui tassi di assenza e malattia. 

Ciò significa ridurre il livello di particolato che entra nel tuo edificio con i filtri dell'aria. Ma è importante ricordare anche gli allergeni. Solo nel Regno Unito, 3,2 milioni di giorni lavorativi all'anno vengono persi a causa di assenze per allergia4.

Ridurre la sindrome da edificio malato 

Negli anni '70, gli sforzi per migliorare l'efficienza energetica hanno visto l'ascesa di edifici più rigorosamente isolati ma scarsamente ventilati. Questi nuovi edifici avevano livelli più bassi di aria esterna e livelli più elevati di inquinanti, portando ai primi casi di sindrome da edificio malato - con occupanti che soffrivano di irritazione agli occhi, mal di testa, tosse e costrizione toracica, direttamente a causa dell'ambiente interno in cui stavano trascorrendo il tempo. La sindrome da edificio malato è ancora oggi un problema.

 E uno dei modi migliori per contrastare i suoi effetti è aumentare la quantità di aria che entra nel tuo edificio. Uno studio di ricerca ha rilevato che l'aumento del tasso di approvvigionamento d'aria da 12 l/s a 24 l/s ha ridotto del 35%5 il congedo per malattia di breve durata. Questo studio ha anche stimato che il valore di una maggiore ventilazione è di 400 dollari per dipendente all'anno.
 

Migliora la produttività e le prestazioni 

Quando i tuoi dipendenti sono al lavoro, una pronta fornitura di aria pulita li aiuterà anche a essere più produttivi ed efficaci. 

Rehva (Federazione delle associazioni europee del riscaldamento, della ventilazione e del condizionamento dell'aria) ha studiato il legame tra qualità dell'aria e produttività confrontando la velocità di digitazione e il valore di rendimento delle unità. Ha scoperto che la scarsa qualità dell'aria e le temperature elevate hanno costantemente abbassato le prestazioni fino al 10%6.

Un altro studio incentrato sugli operai ha scoperto che un aumento di 5 mg/m3 del particolato - una fluttuazione relativamente piccola che non era rara durante lo studio - ha ridotto la produttività del 3%7.

E l'inquinamento atmosferico influisce anche sulla risoluzione dei problemi dei dipendenti e sul processo decisionale. Gli scienziati di Harvard hanno scoperto che raddoppiare i tassi di ventilazione in un ambiente interno pulito ha aumentato le prestazioni cognitive di oltre il 100%8.
 

Cosa potete fare? 

La ricerca ha dimostrato che spendere solo dollari 40 dollari a persona all'anno per la qualità dell'aria interna ha comportato un aumento di 6500 dollari della produttività dei dipendenti9. Ma come per qualsiasi investimento, massimizzare il tuo rendimento significa scegliere la soluzione giusta. 

Quando si tratta di filtri dell'aria, aumentare il flusso d'aria o catturare particolato è relativamente semplice. La difficoltà deriva dal fare entrambe queste cose allo stesso tempo. Se aumenti l'efficienza di filtrazione per migliorare la qualità dell'aria, è probabile che tu stia interrompendo il flusso d'aria e compromettendo la velocità di alimentazione. Se, al contrario, scegli un filtro per fornire elevate portate d'aria, in genere significa un filtro con una minore efficienza di separazione delle particelle che può portare a una qualità dell'aria non sicura. 

La chiave è trovare la via di mezzo giusta tra i due fattori opposti, con cui viene fornita una fornitura sufficiente di aria sicura alla massima efficienza energetica. Per fare ciò, è necessario valutare l'ambiente in cui si opera per determinare il sistema di filtrazione che funziona meglio per te. Il programma eco16 di MANN+HUMMEL fa esattamente questo misurando la qualità dell'aria all'interno e all'esterno dell'edificio e configurando quindi il sistema di filtrazione ideale per il tuo singolo edificio. 

Un'altra questione è quella degli allergeni. Queste minuscole particelle proteiche vengono rilasciate quando il polline influisce con i mezzi filtranti. I filtri dell'aria convenzionali consentono agli allergeni liberi di bypassare il flusso d'aria. Quindi, se operi in un'area in cui gli allergeni rappresentano un problema, allevia la sofferenza dei tuoi dipendenti con allergie cercando un filtro speciale come FreciousComfort che blocchi gli allergeni liberi e inibisca la crescita di muffe e batteri.

1 Un nuovo studio mostra che lavoriamo di più quando siamo felici, Warwich University 

2 World Health Organization, OMS rilascia stime del paese sull'esposizione all'inquinamento atmosferico e sull'impatto sulla salute, settembre 2016. 

3 Banca mondiale, Il costo dell'inquinamento atmosferico: Rafforzare le condizioni economiche per agire, giugno 2016. 

4https://blog.firstcare.eu/allergy-awareness-week-ways-reduce-allergy-related-absence

5 Rischio di assenze per malattia associate al tasso di approvvigionamento dell'aria esterna, umidificazione e reclami degli occupanti, Milton DK. Glencross PM. e Walters MD. 2000 

6 Guida REHVA: Clima interno e produttività negli uffici, 2006 

7 L'inquinamento atmosferico ti sta peggiorando nel tuo lavoro, Washington Post, novembre 2017 

8 Associazioni di punteggi delle funzioni cognitive con anidride carbonica, ventilazione ed esposizioni di composti organici volatili negli impiegati, Università di Harvard, giugno 2016

9 La ricerca mostra che se migliori la qualità dell'aria sul lavoro, migliori la produttività, The Conversation, maggio 2017