Novità

Aria pulita negli ospedali

martedì - 13 agosto 2019

Se ti è stato chiesto di nominare un edificio pulito, ci sono buone probabilità che tu stia pensando a un ospedale. E avresti ragione. La necessità della pulizia è radicata in ogni parte della vita ospedaliera di tutti i giorni. Ma c'è un rovescio della medaglia; gli ospedali si trovano normalmente dove si trovano le persone, in ambienti urbanizzati circondati da buoni collegamenti di trasporto. Sfortunatamente, con queste condizioni, un elevato inquinamento atmosferico è la normale conseguenza. 

E questo pone un problema ai dirigenti ospedalieri. Come si proteggono le persone più vulnerabili, quando si opera in un ambiente intrinsecamente impuro? E come controlli la trasmissione di contaminanti infettivi e la sporcizia anche all'interno del tuo edificio? La risposta sta nel sistema di ventilazione ospedaliera. O più precisamente, nei suoi filtri dell'aria.

La minaccia dell'inquinamento atmosferico esterno 

Gli effetti sulla salute della respirazione dell'aria inquinata sono ben noti. Numerosi studi hanno collegato il particolato (o PM) a problemi di salute tra cui malattie cardiache, malattie polmonari croniche, asma e cancro ai polmoni , nonché condizioni meno correlate, come osteoporosi, diabete, Alzheimer e demenza. 

Proprio come batteri e virus, il PM rappresenta il pericolo più immediato per neonati, anziani e malati. Ma a causa di questa vasta gamma di complicazioni sanitarie, i pazienti e il personale di tutti i reparti e gli uffici sono a rischio. Pertanto, mentre alcune aree dell'ospedale avranno bisogno di livelli più elevati di qualità dell'aria, è importante proteggere l'edificio nel suo complesso dagli effetti dannosi dell'inquinamento atmosferico. 

I vantaggi del miglioramento della qualità dell'aria vanno oltre il benessere dei pazienti e comprendono anche le prestazioni del personale. REHVA (Federazione delle associazioni europee di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell'aria) ha studiato il legame tra qualità dell'aria e produttività. Ha scoperto che la scarsa qualità dell'aria e le temperature elevate hanno costantemente abbassato le prestazioni fino al 10%1. Un altro studio dell'Università di Harvard ha scoperto che raddoppiare i tassi di ventilazione in un ambiente interno pulito ha aumentato le prestazioni cognitive di oltre il 100%2. In un ospedale, i budget sono limitati e la risoluzione dei problemi è una questione di vita o di morte. Quindi un ambiente povero in cui il personale è improduttivo o incapace di pensare rapidamente e chiaramente può avere gravi conseguenze.

Il pericolo di contaminanti microbici 

Quando si tratta di contaminanti generati internamente, la principale preoccupazione di un ospedale è la trasmissione di malattie infettive per tutto l'edificio. Il benessere dei pazienti, del personale e dei visitatori dipende dalla prevenzione della proliferazione e della diffusione dei germi.

Che sia previsto - nel caso di reparti che trattano pazienti che sono stati ricoverati con una malattia infettiva - o non pianificato - come nel caso di un focolaio, controllare la diffusione di contaminanti microbici è fondamentale. Solo dal punto di vista dei costi, un'epidemia di infezione può causare periodi di soggiorno più lunghi, mancate entrate chirurgiche elettive, tempo perso per il personale, chiusure di letti o reparti, nonché ulteriori precauzioni di contatto. 

Nelle aree sensibili, come le sale operatorie, i reparti di recupero o oncologia, i requisiti di qualità dell'aria sono ancora più elevati. I pazienti sottoposti a chirurgia a ferita aperta o con immunosoppressione hanno bisogno di aria di qualità da camera bianca per fornire protezione dalle infezioni.

Altri contaminanti generati al chiuso 

La pulizia è parte integrante della vita ospedaliera quotidiana, con un impatto su ogni area e azione in una struttura sanitaria. Ma i prodotti per la pulizia stessi emettono una gamma di composti organici volatili dannosi per la salute umana. L'etanolo e l'ammoniaca si trovano comunemente negli agenti disinfettanti e nella formaldeide dei detersivi per bucato. Poiché questi prodotti vengono utilizzati in quantità enormi all'interno di un ospedale, l'impatto sui pazienti, sui visitatori e, in particolare, sul personale è potenzialmente molto elevato. Ecco perché si ritiene che i detergenti siano una delle principali cause di asma professionale tra gli operatori sanitari.³

Ma gli ospedali non sono solo i reparti. C'è una serie di operazioni di supporto che aiutano il funzionamento dell’ospedale, molte delle quali possono anche contribuire a una scarsa qualità dell'aria interna. Gli odori delle cucine o dello smaltimento dei rifiuti possono essere sgradevoli, mentre i fumi dei generatori di emergenza possono essere pericolosi. E le opere correttive possono causare polvere e fumi di vernice in tutto l'ospedale.

Cosa potete fare?

Sia che i contaminanti siano generati all'interno o entrino nell'edificio dall'esterno, la chiave per proteggere pazienti, personale e visitatori è il sistema di filtrazione dell'aria. Data questa importanza, è fondamentale che il sistema di filtrazione sia configurato correttamente e ben mantenuto. Ecco alcuni modi per farlo. 
 

Rivedi le tue esigenze 
Così come il livello di inquinanti varia in un ospedale, varia anche il livello richiesto di qualità dell'aria. Quindi è importante pensare attentamente al sistema di filtrazione in tutta la struttura sanitaria. Sottodimensionare la pulizia dell'aria rappresenta un rischio per gli occupanti dell'edificio, mentre sovradimensionare la classe di filtro può portare a maggiori costi di acquisto ed energia. 

Ti consigliamo di lavorare con il tuo partner di filtrazione per esaminare la qualità dell'aria richiesta ed effettiva in ogni area dell'edificio. Tale revisione dovrebbe comprendere sia l'aria di alimentazione che l'estratto di aria contaminata. Una volta che hai queste informazioni, è possibile escogitare un sistema di filtrazione che ti consente di raggiungere i tuoi obiettivi di qualità dell'aria definiti riducendo al minimo la spesa. 
 

Curare i condotti 

La pulizia dei condotti può essere un compito lungo e laborioso, in particolare negli ospedali più vecchi in cui i sistemi di ventilazione adattati possono essere complicati e di difficile accesso. Ma è comunque un compito importante: le condizioni calde, scure e umide di un'unità di trattamento dell'aria offrono le condizioni ideali per muffe e batteri. Eventuali contaminanti che rivestono i condotti prima che i filtri possano comprometterne la durata e/o le prestazioni del sistema di filtrazione. Mentre contaminanti e batteri dopo le fasi del filtro verranno gradualmente spazzati nell'ambiente interno. 

La regolamentazione varia da paese a paese, ma è probabile che vi siano indicazioni sui tempi e sul tipo di pulizia dei condotti che è necessario eseguire in una struttura sanitaria. Quindi, chiedi aiuto al tuo partner di filtrazione per assicurarti di rimanere conforme. 
 

Aumenta le prestazioni chirurgiche 

Quando si tratta di sala operatoria, un sistema di erogazione dell'aria deve fornire affidabilità, flessibilità e prestazioni sopra ogni altra cosa. Se identificato rapidamente, un guasto al filtro nella maggior parte delle aree dell'ospedale comporterà un disastro da ripulire e un lieve deterioramento della qualità dell'aria interna. In una sala operatoria, un filtro guasto può avere conseguenze potenzialmente letali. Quindi, seleziona solo i filtri che sono disponibili con garanzia di qualità a prova di bomba e che sono rigorosamente testati secondo standard accreditati a livello internazionale. 

Le sale operatorie di oggi devono essere flessibili alle esigenze dell'ospedale senza causare distrazioni o disagi allo staff della sala operatoria. Quindi, se stai riadattando una sala esistente o costruendo una sala operatoria completamente nuova, specifica un soffitto di flusso laminare che lavi i contaminanti lontano dal paziente senza causare corrente d’aria per lo staff della sala operatoria. E cerca anche un sistema a soffitto che ti consenta di scambiare, spostare o integrare raccordi, come ponti di materiali filtranti, luci chirurgiche e a sospensione, facilmente. Il sistema a soffitto è lì per aiutare lo staff della sala operatoria a fare ciò che fa meglio.

 

1 Guida REHVA: Clima interno e produttività negli uffici, 2006 

2 Associazioni di punteggi delle funzioni cognitive con anidride carbonica, ventilazione ed esposizioni di composti organici volatili negli impiegati, Università di Harvard, giugno 2016 

3 https://www.nursingtimes.net/news/hospital/hospital-cleaning-products-could-put-health-of-staff-at-risk/2007528.article