Filtrazione molecolare

Filtrazione molecolare helsatech

Per saperne di più sulla filtrazione molecolare in MANN+HUMMEL con l'esperienza di helsatech.

Dal 21 settembre 2020, helsa Functional Coating, in qualità di specialista in mezzi filtranti adsorbenti inquinanti e filtri molecolari ad alte prestazioni, fa parte del Gruppo MANN+HUMMEL.

Pertanto, l'industria mondiale della pulizia dell'aria è supportata da soluzioni individuali ai problemi e da prestazioni di assistenza tecnica. L'aria pulita rimane.

Perché la filtrazione molecolare è così importante?

Sapevi che l'aria interna può essere molte volte più inquinata dell'aria esterna e le persone a volte trascorrono più del 90% della loro vita al chiuso*? Secondo l'OMS, sette milioni di persone muoiono ogni anno di inquinamento atmosferico, sia per aria esterna che interna**. Mentre mangiare e bere è un diritto umano, l'aria pulita non lo è ancora. 

Come l'acqua e il cibo, l'aria pulita è essenziale per tutti gli esseri animali. Le impurità dell'aria come gas o odori tossici compromettono le nostre vite, si traducono in una minore efficienza lavorativa e, nel peggiore dei casi, possono farci ammalare. Un'efficace purificazione dell'aria di alimentazione e di scarico attraverso mezzi filtranti ottimizzati individualmente è un fattore decisivo che previene i problemi di salute, aumenta l'aspettativa di vita e riduce anche i costi in molti processi produttivi.

* Studio: svlw.ch/images/literatur/500%20Fachartikel/520_Raumluftqualität/Indoor_generation_velux_180515.pdf
** Fonte: https://www.who.int/health-topics/air-pollution#tab=tab_1

E funziona così

Abbiamo la soluzione helsatech a questi problemi

  • La filtrazione molecolare viene utilizzata per rimuovere acidi, basi, gas, odori o profumi 
  • Protegge la vita e le superfici dei materiali 
  • Migliora la salute, aumenta la motivazione e le prestazioni 
  • Aumenta la produttività di macchine e prodotti 
  • I filtri di adsorbimento rimuovono le sostanze nocive, ad esempio dalle camere bianche o prevengono gli odori in cucina 
  • Riduce al minimo il bilanciamento della CO2 
  • Applicazione in un'ampia varietà di aree come medicina, farmaceutica, uffici, case, musei, industrie o trasporti
Farmaceutica

Farmaceutica

Smaltimento rifuti

Smaltimento rifuti

Agricoltura

Agricoltura

Aeroporti

Aeroporti

Ospedali

Ospedali

Camere bianche

Camere bianche

Stomia

Stomia

Casa

Casa

Aria interna

Aria interna

Musei

Musei

Produzione

Produzione

Veicoli

Veicoli

Principio di filtrazione molecolare

Il principio fisico dell'adsorbimento è la funzione principale dei nostri mezzi filtranti. Qui le molecole si accumulano sulla superficie di un solido oer le forze di attrazione di Van-der-Waals. Questo processo reversibile funziona meglio più grande è la molecola e più alto è il punto di ebollizione della molecola. Per molecole leggere con punti di ebollizione molto bassi usiamo il principio del chemisorbimento per eliminarle dall'aria. In questo processo, la molecola reagisce con la superficie del mezzo filtrante e viene incollata irreversibilmente ad essa. 

I solidi che utilizziamo sono chiamati adsorbenti e sono caratterizzati dalla loro ampia superficie interna che è costituita da un intricato sistema di pori (ad esempio carbone attivo, gel di silice, setacci molecolari o resine scambiatrici di ioni). Ad esempio, un cucchiaino (circa 6 g) di carbone attivo ha una superficie interna di 7.140 m., che è la dimensione di un campo da calcio standard FIFA. Considerando che le dimensioni delle molecole di odore sono nell'intervallo di 1 nm., c'è molto spazio per catturare i contaminanti dall'aria inquinata.

Lo sapevi? Il carbone attivo è un prodotto sostenibile

Per i nostri filtri molecolari, è ottenuto da gusci di cocco, una materia prima rinnovabile. Durante l’uso, il carbone attivo agisce come una sorta di rete di sicurezza molecolare per gas e odori. Si depositano sulla grande superficie interna del carbone attivo. Questo processo è chiamato adsorbimento. 

A differenza dei classici filtri a particelle, che devono essere gettati via quando sono saturi, il carbone attivo può essere riattivato dal calore in modo che non venga prodotto alcun rifiuto. Ad esempio, i nostri filtri di circolazione dell'aria in ceramica per estrattori di cucina possono essere rigenerati più volte nel forno a circa 200 gradi Celsius.

Contattaci

Hai bisogno di ulteriori informazioni o consigli?
Puoi inviarci un messaggio diretto o contattare i nostri uffici qui sotto.

 

Contattaci