Un nuovo e più rigido programma di efficienza energetica per i filtri dell’aria

Il più recente aggiornamento al programma di efficienza energetica Eurovent è entrato in vigore in data 1° gennaio 2015. Con l’introduzione della nuova classe A+ e di limiti più stringenti, Eurovent 4/21 costituisce un’evoluzione positiva per i clienti e le aziende del settore.

Evitando ridondanti autocelebrazioni, è grazie al lavoro di sviluppo intrapreso dai produttori di filtri dell’aria che il programma di classificazione dell’efficienza energetica Eurovent necessita di revisione appena tre anni dopo la sua entrata in vigore.

Sin dall'introduzione del programma originale 4/11 nel 2012, sono stati compiuti grandi passi avanti nella tecnologia dei filtri dell’aria. I prodotti disponibili oggi sono ormai talmente efficienti nel loro consumo di energia che la struttura di classificazione esistente non è più adeguata. Infatti, il 20% dei prodotti valutati rientra nell’attuale classificazione A. Naturalmente, ciò devia dal raggiungimento della classe più alta e maschera le opzioni realmente migliori per i clienti.

Per far fronte a questa situazione, Eurovent 4/21 pone un limite più rigoroso su ciascuna classe ed è strutturato per fissare una percentuale di prodotti in ciascuna categoria, in modo che soltanto i filtri migliori raggiungano le classificazioni più alte.

Classe

A+

A

B

C

D

E

Percentuale del totale

1%

5%

15%

30%

30%

19%

 

Ciò comporta due vantaggi principali per acquirenti e utilizzatori finali. In primo luogo, la selezione di un prodotto di qualità superiore significherà veramente la scelta di una delle opzioni più efficienti possibili. In secondo luogo, la nuova classificazione incoraggia una maggiore concorrenza e lo sviluppo del prodotto, il che significa filtri dell’aria migliori con prestazioni migliori. Un simile Eurovent 4/21 più rigoroso comporterà filtri dell’aria che offrano anche costi operativi e consumi energetici inferiori.

Eurovent 4/21 – Consumo energetico secondo il grado di filtrazione (kWh)

 

M5

M6

F7

F8

F9

A+

< 450

< 550

< 800

< 1000

< 1250

A

550

650

950

1200

1450

B

700

800

1200

1500

1900

C

950

1100

1700

2000

2600

D

1200

1400

2200

3000

4000

E

> 1200

> 1400

> 2200

> 3000

> 4000

 

L’effetto a catena di questa ristrutturazione è che circa il 14% di tutti i prodotti verrà declassato da una classe A, anche quelli che ricadono appena fuori il nuovo limite. Va ricordato che le prestazioni di questi prodotti non si è deteriorata in alcun modo, fornendo ancora un’eccellente efficienza energetica. Ora c’è solo più margine di miglioramento.

Vale inoltre la pena evidenziare la differenza di efficienza energetica tra ogni grado di filtrazione. Ad esempio, un filtro di efficienza F7 con classificazione energetica A+ potrebbe consumare la stessa quantità di energia di un M6 con classificazione energetica B. Pertanto, è fondamentale scegliere un prodotto secondo le esigenze, per non specificare troppo il grado di filtrazione o per effettuare una selezione basata sulla cronologia dell’acquisto. È essenziale scegliere il filtro che fornirà il livello corretto di pulizia dell’aria con il minor consumo energetico possibile.

Eurovent 4/21 costituisce un grande aiuto in questo senso.

Eurovent 4/21 – Classificazione dell’efficienza energetica della filtrazione dell’aria

Un filtro consuma energia creando una resistenza al flusso d’aria che incontra. Questa perdita di carico indica che l’impianto di ventilazione deve lavorare di più per spostare l'aria. Lo sforzo richiesto è direttamente correlato all'energia consumata dal motore di ventilazione. Ci sono altri fattori contributivi, ma in termini semplici, se la perdita di carico sul filtro è più bassa, l’impianto di ventilazione lavora più facilmente e quindi si consuma meno energia.

Eurovent 4/21 offre un metodo uniforme e convalidato di prova, classificazione e presentazione dell’efficienza energetica di un filtro dell’aria, semplificando il confronto di diversi prodotti.

I filtri per polveri fini (con classe di efficienza M5-F9 secondo la norma EN 779) con dimensioni frontali di 592 x 592 mm proposti dai produttori partecipanti (certificati Eurovent) sono idonei a essere classificati.

A seconda del loro consumo di energia previsto, i prodotti vengono poi assegnati a una delle sei classificazioni da A+ (la migliore) a E (la peggiore).